Verstappen via dalla Red Bull, nuove conferme: cosa succede

Dopo le vittorie nei primi due Gran Premi stagionali, Max Verstappen vola ma le voci di un suo addio non si placano: scenario clamoroso

Tutto impacchettato e pausa breve perché la prossima settimana il Mondiale di Formula 1 sarà di nuovo in pista, questa volta in Australia. Un tracciato che appare perfetto per una nuova doppietta Red Bull o almeno per un dominio di Max Verstappen. Non tutto però sembra andare per il verso giusto.

Max Verstappen Mercedes dichiarazioni Toto Wolff
Max Verstappen via dalla Red Bull, proseguono i rumors (Ansa) – Sportduepuntozero.it

Le voci di un suoi addio al team di Milton Keynes, fino a qualche settimana fa inesistenti o al massimo timbrate come fantascienza, si moltiplicano. E in fondo basta pensare a quello che è successo con Lewis Hamilton e il suo passaggio alla Ferrari. I primi rumors erano della primavera scorsa, non è successo allora ma adesso è ufficiale.

Ecco quindi che il cambio di scenario, clamoroso ma non stupefacente, secondo molti addetti ai lavori è una possibilità da prendere in assoluta considerazione. Questo, almeno fino a quando non sarà risolta la lotta di potere intestina alla Red Bull, con Christian Horner e la proprietà thailandese da una parte, Helmut Marko e gli austriaci dall’altra.

Una spaccatura che in effetti non si vede in pista perché all’interno del team tutti hanno continuato a lavorare con efficacia, a cominciare da Adrian Newey. Anche il futuro dell’ingegnere britannico è al centro di molte ipotesi. In Australia non ci sarà, era un’assenza programmata da tempo e lo sanno tutti. Eppure ha il sapore di un addio anticipato, perché potrebbe finire ai margini per motivi legati al budget cap della squadra.

Verstappen via dalla Red Bull, c’è già una monoposto già pronta per lui

Adrian Newey, in ogni caso, si ripresenterà fra tre settimane a Suzuka, prima vera novità della stagione perché il GP del Giappone è stato anticipato al 7 aprile e non si correrà più in autunno. In quell’occasione, Red Bull dovrebbe portare il primo pacchetto di aggiornamenti sulla RB20 che scaverà ulteriormente un solco sulle contendenti

Tutte buone notizie per Vestappen, se non fosse che la sua permanenza futura continua ad essere incerta per due problemi di fondo non da poco. Da un lato il suo fortissimo legame con Helmut Marko che ormai è in rotta da tempo con Horner. Dall’altra anche le prospettiva per il 2026, perché non sembra così convinto che Ford, partendo dal nulla, sia in grado di realizzare un nuovo motore competitivo.

Max Verstappen Mercedes sostituto Hamilton
Verstappen, futuro incerto alla Red Bull (Ansa) – Sportduepuntozero.it

L’introduzione di una power unit diversa, più elettrica e spinta da nuovi carburanti, cambierà molto e lui non vuole farsi trovare impreparato. Quindi la prospettiva della Mercedes, per ricominciare con un marchio e una monoposto diversa, al momento è molto concreta e nessuno la nasconde. A partire da Toto Wolff, tornato combattivo dopo il ko che gli ha rifilato Hamilton salutando la squadra con la quale ha vinto tutto.

Intervistato dal sito austriaco Oe24, il team principal Mercedes ha spiegato che la permanenza di Horner alla Red Bull potrà aprire scenari interessanti. Compresa quella di vedere Max nel suo team.

Ogni team lo vorrebbe, perché è il pilota più forte. Ma il miglior pilota cercherà sempre la miglior macchina e dunque dobbiamo rendere la nostra vettura performante. Solo così potremo diventare una reale alternativa per Max”. Scenari futuri, ma assolutamente possibili.

Impostazioni privacy